Aromaterapia: gli oli essenziali per il benessere

Aromaterapia: gli oli essenziali per il benessere

Tutti i benefici e gli utilizzi degli oli essenziali per uno stile di vita sano ed equilibrato

L’Aromaterapia è una disciplina millenaria che utilizza oli essenziali estratti da piante aromatiche per promuovere il benessere fisico, mentale ed emotivo. Questa antica arte vanta radici profonde nella storia delle civiltà antiche, dalle culture egizie e cinesi fino ai greci e ai romani. Oggi, l’aromaterapia continua a essere apprezzata per i suoi molteplici benefici e la sua capacità di donare sollievo in caso di numerosi disturbi, senza rinunciare ai metodi naturali.

Alle origini della disciplina: il significato dell’aromaterapia

In principio era il fuoco. Con la sua scoperta, infatti, l’uomo si è accorto che, bruciando erbe aromatiche e legni profumati, si generavano piacevoli aromi. Tanto che all’origine del termine profumo vi è la locuzione latina per fumum – attraverso il fumo – indicando proprio la gradevole fragranza emanata dalla combustione di determinati legni ed erbe. In tutto il mondo pagano, inoltre, le fumigazioni erano fondamentali durante le cerimonie e i riti propiziatori. Oltre all’utilizzo degli effluvi profumati in omaggio agli dèi, in epoca romana erano ampiamente diffuse anche le terme, le quali, al termine di una serie di bagni ristoratori caldi e freddi, prevedevano lunghi massaggi con balsami e oli profumati in grado di infondere benessere ed energia.

Dopo l’epoca buia del Medioevo, in cui profumi e aromi furono banditi poiché considerati oltraggiosi, i primi testi che descrivevano le proprietà degli oli essenziali vennero pubblicati nel XVI secolo in Provenza e in Germania, in cui cominciarono a sorgere le prime coltivazioni di lavanda su larga scala. Fu però solo nel XVIII secolo che si iniziò a studiare più approfonditamente gli oli essenziali e le loro proprietà in ambito medico e cosmetico. Tuttavia, il vero padre dell’Aromaterapia medica è considerato il francese Jean Valnet che, durante la Seconda Guerra Mondiale, applicò i principi dell’Aromaterapia per igienizzare gli ambienti e disinfettare le ferite. Grazie al suo contributo e alla pubblicazione del suo libro Aromatherapie, questa disciplina iniziò a diffondersi largamente in tutta Europa arrivando con successo fino ai giorni nostri.

Il potere degli oli essenziali nell’Aromaterapia e come utilizzarli

Non può esistere l’Aromaterapia senza gli oli essenziali. Gli oli essenziali sono composti di origine vegetale, costituiti da una miscela di diverse molecole e ottenuti attraverso la distillazione, la spremitura a freddo o l’estrazione mediante solvente. Ogni olio essenziale presenta una composizione chimica unica, che conferisce a ciascuno di essi proprietà terapeutiche specifiche.

Le modalità di utilizzo degli oli essenziali sono infinite: possono essere inalati, applicati direttamente sulla cute a uso topico e c’è persino chi li utilizza in cucina per arricchire numerose preparazioni. Il massaggio aromaterapico, ad esempio, coniuga i benefici delle tecniche del massaggio professionale all’effetto positivo degli oli essenziali che vengono inalati e al contempo assorbiti attraverso la pelle. In alcuni casi, viste le caratteristiche fototossiche di alcuni oli, è bene evitare l’esposizione ai raggi solari per almeno 12 ore dal trattamento. Un ulteriore utilizzo degli oli essenziali riguarda infine la loro assunzione per via orale, anche se questa pratica deve essere eseguita con estrema cautela e sotto controllo medico.

Inoltre, in un ambiente chiuso possono essere utilizzati all’interno di profumatori d’ambiente, lampade ad acqua o diffusori oppure possono essere semplicemente spruzzati. Svolgono inoltre un’importante azione antisettica purificando l’aria negli ambienti domestici e di lavoro. Chi si sente giù di morale, può utilizzarli come riequilibranti dell’umore aggiungendo qualche goccia su un fazzoletto o in un’ampolla: annusandoli, le molecole odorose agiscono infatti sul sistema nervoso, endocrino e immunitario, influenzando positivamente corpo e mente. Per vivere una piacevole esperienza di benessere a fine giornata, gli oli essenziali sono perfetti da aggiungere a bagni aromatici o pediluvi, regalando ottimi benefici psicofisici. Inoltre, fungono anche da regolatori della flora batterica, inibendo lo sviluppo di batteri patogeni e favorendo, invece, la proliferazione di quelli utili al nostro organismo.

I benefici dell’Aromaterapia

Come si è visto, l’Aromaterapia offre importanti benefici per corpo e mente. Gli oli essenziali sono ideali per alleviare il dolore, contrastare l’infiammazione e favorire il recupero muscolare. Per esempio, l’olio essenziale di lavanda può essere impiegato per alleviare i sintomi del mal di testa e dell’emicrania, grazie alle sue spiccate proprietà analgesiche. In caso di nausea o disturbi gastrici, è possibile affidarsi agli oli essenziali di menta e camomilla. Per il naso chiuso, ci viene invece in soccorso il profumatissimo olio essenziale di eucalipto, che aiuta a liberare le prime vie respiratorie.

Non si tratta però unicamente di benefici a livello fisico. L’Aromaterapia agisce infatti anche a livello psichico, contribuendo al miglioramento della salute mentale ed emotiva. Gli oli essenziali influiscono infatti positivamente sull’umore, riducono l’ansia e lo stress. Il bergamotto, il sandalo e il geranio, per esempio, vantano elevate proprietà calmanti e antidepressive. Limone, rosmarino e menta piperita stimolano invece la memoria e la concentrazione.

L’aromaterapia naturopatica: a chi affidarsi?

È chiaro quindi che gli oli essenziali si prestano a numerosi utilizzi e offrono una via naturale ed efficace per migliorare il benessere fisico e mentale. Tuttavia, è bene ricordare che si tratta di composti chimici molto potenti, per cui è consigliabile affidarsi a un esperto di Aromaterapia o a un professionista della salute naturale, come un Naturopata Professionista SIMO, così da garantirne un uso sicuro ed efficace. Con la giusta consapevolezza e le dovute accortezze, l’Aromaterapia può diventare un prezioso alleato nel perseguimento di uno stile di vita sano ed equilibrato.


Fonti

  1. Ambrosia N°54 – SI.RI.E. S.R.L.
  2. Melai A., Trevisani C., Introduzione alla Naturopatia, Edizioni ENEA, SI.RI.E. S.R.L., pp. 85-90.

La nascita del metodo Hamer e 5 leggi biologiche alla base dell’insorgenza della malattia La Naturopatia, così come la medicina olistica e il suo approccio alla salute concepiscono l’essere umano come un insieme di parti indissolubilmente collegate e integrate, nonché in costante interazione con l’ambiente circostante. Solo partendo da questo presupposto, che vede quindi l’uomo […]

I principi della medicina spagyrica per un approccio olistico alla salute e il benessere della persona a 360° La medicina spagyrica rappresenta un approccio alternativo alla salute che coniuga i principi dell’erboristeria, dell’alchimia e della filosofia naturale. La teorizzazione di questa medicina alternativa si deve a Paracelso, alchimista e medico svizzero che, alla fine del […]

RUBRICHE