Micoterapia: i funghi come alleati della salute

I Funghi Medicinali e le loro proprietà benefiche per una vita sana e longeva

La Micoterapia è una pratica millenaria che affonda le sue radici nella medicina tradizionale cinese e giapponese e utilizza i Funghi Medicinali per migliorare la salute dell’individuo, grazie all’elevato numero di sostanze benefiche in essi contenute. In questo articolo scopriremo che cos’è la Micoterapia, quali sono i Funghi Medicinali principali e in che modo possono essere utilizzati per garantire il benessere della persona.

Le origini della Micoterapia

Sebbene in Italia non sia una disciplina molto conosciuta, la Micoterapia vanta origini molto antiche. Nella cultura cinese e giapponese, per esempio, l’uso dei Funghi Medicinali è documentato da migliaia di anni. Le antiche civiltà hanno scoperto che alcuni funghi possedevano proprietà terapeutiche straordinarie, utilizzandoli per trattare un’ampia varietà di disturbi, dalla riduzione dell’infiammazione al potenziamento del sistema immunitario. Il Reishi, il Fungo Medicinale più conosciuto, viene infatti utilizzato da oltre 2.000 anni ed è comparso, per la prima volta, nel primo manuale di medicina cinese dell’imperatore Shennong.

Oggi, a distanza di migliaia di anni, i Funghi Medicinali continuano a godere della stessa fama del passato, anche grazie alle ricerche condotte negli ultimi 50 anni che avvalorano ciò che gli antichi sapevano e descrivevano già ai tempi delle piramidi. Citando un esempio concreto, è stato stabilito che il Reishi contiene molecole di acido ganoderico, un efficace antinfiammatorio, che gli consente di prevenire e curare le malattie delle vie respiratorie, e già migliaia di anni fa questo Fungo Medicinale della longevità era utilizzato per “tonificare il polmone, liberare dal freddo e disperdere il catarro”. È possibile quindi notare come la scienza e i moderni progressi tecnologici abbiano semplicemente permesso di approfondire e avvalorare tradizioni millenarie.

Gli 11 Funghi Medicinali della Micoterapia

Tutti i Funghi Medicinali utilizzati nella Micoterapia sono coltivati con metodi biologici in specifiche aziende agricole, rispettando rigorosi standard di qualità e sicurezza. Ciò garantisce la totale assenza di pesticidi, metalli pesanti e agenti patogeni. Tuttavia, per scongiurare ogni tipo rischio, è consigliabile rivolgersi ad aziende certificate in grado di fornire tutte le rassicurazioni del caso.

Ma in quale forma si presentano i Funghi Medicinali? I Funghi Medicinali sono disponibili in compresse, capsule oppure in polvere. La scelta del formato dipende dalle esigenze individuali e dalla comodità d’uso, anche se quello più consigliato è la compressa, in quanto contiene la più alta quantità di principi attivi, facilmente assorbibili dall’organismo durante la digestione. Indipendentemente dal formato scelto, affinché il rimedio risulti efficace, è necessario assumerne almeno due grammi al giorno, esclusi gli eccipienti.

Vediamo ora quali sono le caratteristiche dei principali Funghi Medicinali per conoscere meglio questi straordinari rimedi naturali:

  1. Agaricus blazei Murril – è il Fungo Medicinale utile contro le allergie, ideale per avere una pelle sana e luminosa, un fisico snello e una maggiore energia. È ricco di beta-glucani, potenti antiossidanti che proteggono con efficacia dai radicali liberi, rallentando il processo di invecchiamento cellulare;
  2. Auricularia – questo Fungo Medicinale è utilizzato da oltre un millennio nella medicina tradizionale cinese che ne riconosce la capacità di proteggere il cuore e la psiche. Favorisce inoltre la salute dell’intestino, migliora le emorroidi e agisce come umettante delle mucose. Tra i suoi principi attivi ricordiamo l’adenosina, fondamentale per il benessere cardiovascolare e i beta-glucani;
  3. Chaga – viene ampiamente utilizzato nella medicina tradizionale cinese e in quella siberiana per trattare i disturbi gastrici, epatici e cardiaci, ma è in grado anche di aumentare l’energia e favorire la longevità. Contiene i terpeni, ossia dei potenti antiossidanti che contrastano i radicali liberi, la melanina, i polifenoli, la vitamina D e le vitamine del gruppo B;
  4. Coprinus – questo Fungo Medicinale è comune da trovare anche nei prati cittadini ed è noto anche con il nome di fungo inchiostro. Dagli anni ’30 del Novecento è stata scoperta la sua capacità di abbassare i livelli di glicemia dovuta al vanadio, un minerale molto raro e importante con un’azione simile all’insulina;
  5. Cordyceps – originario del Tibet, il cordyceps combatte la stanchezza ed è utilizzato per diverse patologie, tra cui le affezioni respiratorie, le malattie renali e i disturbi del fegato. Inoltre, è ideale per chi raggiunge quote molto elevate poiché aumenta l’ossigenazione di organi e tessuti del 20-30%;
  6. Hericium – l’hericium è un Fungo Medicinale commestibile, molto apprezzato nella cucina asiatica per il suo ottimo sapore. Secondo la medicina tradizionale cinese, dovrebbe essere utilizzato soprattutto per trattare i disturbi gastrici e i disordini del sistema nervoso, per ripristinare la naturale robustezza dell’organismo e rafforzare le difese immunitarie;
  7. Maitake – ha raggiunto la popolarità negli anni ’90, quando furono pubblicati i risultati delle ricerche del celebre farmacologo Namba che attestarono le virtù di questo fungo. È in grado di smaltire gli accumuli di grasso e di ridurre l’iperglicemia, risultando utile sia nel trattamento sia nella prevenzione del diabete;
  8. Pleurotus – più comunemente noto come fungo orecchione, il Pleurotus è largamente diffuso in tutto il mondo e talvolta disponibile anche nei supermercati. Viene considerato uno dei rimedi naturali più efficaci contro il colesterolo, mantenendo le arterie libere ed evitando la formazione di placche al loro interno. Protegge inoltre la salute della prostata ed è in grado di eliminare le tossine dall’organismo;
  9. Polyporus – nella medicina tradizionale cinese viene impiegato da oltre 2000 anni per le sue spiccate proprietà diuretiche. È un efficace rimedio contro la caduta dei capelli, l’ipertensione e la ritenzione idrica;
  10. Reishi – il Reishi è considerato il rimedio per eccellenza poiché è in grado di apportare benefici a tutto il corpo. Contiene infatti oltre 400 sostanze biologiche utili alla salute ed è utile per combattere numerose allergie e patologie come le allergie da nichel e da pollini, l’asma, l’artrite reumatoide, la cistite e molti altri disturbi;
  11. Shiitake – è stato il primo Fungo Medicinale a essere studiato dagli scienziati negli anni ’60 del XX secolo. Per questo, ancora oggi, è uno dei rimedi micoterapici più conosciuti e più considerati. In particolare, risulta estremamente efficace nella protezione dell’intestino, nel prevenire le carie e il tartaro e nel preservare la salute delle ossa.

Come utilizzare i Funghi Medicinali

Così come nella Naturopatia, anche nella Micoterapia vale il detto “prevenire è meglio che curare”, tanto che i Funghi Medicinale vengono utilizzati sia per trattare le malattie, ma anche e soprattutto per preservare la salute. Del resto, non avvertire alcun sintomo non significa necessariamente stare bene: spesso, la salute si logora in modo silenzioso e le malattie si manifestano a distanza di anni, quando ormai hanno già provocato danni importanti. Nel frattempo, però, è possibile rilevare alcune manifestazioni di squilibrio del nostro corpo come un peggioramento della qualità della vita, l’aumento della stanchezza e una riduzione della resistenza allo stress che possono essere trattate con la Micoterapia per ripristinare il corretto flusso energetico dell’organismo.

Per ottenere risultati efficaci, i Funghi Medicinali devono essere assunti per un minimo di 3 mesi: nel corso del primo mese si ottiene una depurazione generale che apporta un iniziale benessere, dal secondo e terzo mese le parti logorate che causano i sintomi di malattia vengono progressivamente eliminate, permettendo la rigenerazione dei tessuti. L’ideale è prolungare il trattamento per almeno qualche mese, poiché l’organismo necessita di tanto tempo per entrare in sinergia con il rimedio.

Se desideri approfondire i benefici e i metodi di utilizzo dei Funghi Medicinali, puoi optare per il corso aggiuntivo in Micoterapia di Scuola SIMO che ti consentirà di integrare questi straordinari rimedi naturali nella pratica professionale, fornendo ai pazienti un complemento prezioso per una vita sana e longeva.


FONTI:

  1. Ardigò W., Micoterapia: i Funghi Medicinali
  2. Ardigò W., Micoterapia: 11 Funghi Medicinali chiavi in mano

SCOPRI IL POTERE DEI FUNGHI

Scegli tra una vasta gamma di rimedi micoterapici presso il nostro negozio a Milano o direttamente sul sito online.
Ti aspettiamo

Il PUNTO BIO
La tua parafarmacia naturopatica

ACQUISTA ORA

Le tecniche e i principi alla base dell’analisi dell’iride per ripristinare gli squilibri energetici e individuare la predisposizione a determinate patologie La Naturopatia è considerata una pratica medica alternativa multidisciplinare che integra diversi approcci terapeutici. A livello operativo, alcune delle discipline che rientrano nell’alveo della Naturopatia svolgono essenzialmente una funzione valutativa dello stato del benessere, […]

Medicina olistica un approccio completo alla salute

I principi alla base della medicina olistica e l’approccio globale alla salute e al benessere psico-fisico della persona Nel mondo sempre più frenetico in cui viviamo, la medicina olistica sta emergendo come una via alternativa e complementare per guarire non solo il corpo, ma anche la mente e lo spirito. L’approccio olistico alla salute considera […]

RUBRICHE