Visceri Curiosi Medicina Cinese

 

Secondo la Medicina Cinese alla base della nostra attività fisiologica c’è un sistema di organi e visceri “tradizionali”, legati ai cinque elementi, e poi ci sono i cosiddetti Visceri Curiosi, che si differenziano dai visceri “ordinari” perché si comportano come organi: conservano, non si svuotano e si collegano alla terra. I Visceri Curiosi sono rappresentati da Cervello, Midollo, Ossa, Vasi, Vescica biliare e Utero e la Medicina Tradizionale Cinese li lega al concetto di inconscio e di destino. Anche Carl Gustav Jung, il padre della psicologia analitica, ha sottolineato l’importanza di rendere cosciente l’inconscio per evitare che questo prenda il sopravvento e che guidi la nostra vita con l’unico risultato, poi, di chiamarlo “destino”. Sono infatti le situazioni irrisolte, le paure, gli avvenimenti da cui non apprendiamo per evolvere, le emozioni che prendono il sopravvento e che non vengono gestite, il dolore non affrontato e non superato che portano a soffrire di malattie, sia fisiche che psichiche.

I Visceri Curiosi, secondo la tradizionale suddivisione di organi e visceri (Zang Fu), riportano caratteristiche sia degli Zang (organi) sia dei Fu (visceri). I primi sono “pieni”: producono, accumulano e distribuiscono le sostanze preziose (Jing, Qi, Shen, Sangue e Fluidi Corporei), non sono a contatto con l’esterno (tranne per il Polmone), e sono quindi di natura Yin. I Fu, invece, sono “vuoti” e si riempiono e svuotano di continuo per permettere il transito di sostanze grezze o di scarto. Sono a contatto con l’esterno e sono quindi di natura Yang.

I Visceri Curiosi viaggiano su un binario parallelo a quello degli organi e dei visceri legati ai cinque elementi e che sono alla base della nostra attività fisiologica: sono tra i primi a formarsi e si trovano in profondità, proprio per questo permettono di trattare temi altrettanto profondi e importanti quali l’autostima, il nutrimento affettivo, la capacità di imparare dagli errori, le credenze limitanti, la capacità di rinascere, contribuendo a smuovere blocchi e resistenze profonde e radicate senza però snaturare le caratteristiche principali della persona, ma portandola invece verso una versione migliore di sé.

Sebbene i Visceri Curiosi non siano inseriti nel sistema dei cinque elementi, come invece quelli ordinari, hanno comunque un legame con l’elemento Acqua (e quindi con il Rene) e con il Cielo Anteriore, quella dimensione che precede la nascita e che è all’origine della vita. Questo, infatti, deriva dal fatto che sono tutti in stretta relazione con il Jing, e cioè quella forza creativa originale deputata al procreare e perpetuare: l’utero contribuisce alla formazione del feto; i vasi sanguigni contengono il sangue che deriva, tramite il midollo, dal Jing; le ossa proteggono e nutrono il midollo,  il midollo e il cervello derivano entrambi dal Jing del Rene; mentre la vescica biliare contiene la bile, sostanza pura che purifica da umidità calore gli altri Visceri Curiosi.

I 6 Visceri Curiosi sono, inoltre, strettamente legati alla rete dei Meridiani Curiosi e attraverso questa connessione le esperienze che viviamo arrivano nel Midollo, prima, e nel Cervello poi, in modo che quest’ultimo funzioni come un vero e proprio programmatore e controllore delle lezioni da apprendere nel corso dell’esistenza, pur mantenendo un legame con tutto ciò che abbiamo ereditato e che viene quindi dal Cielo Anteriore.

I Meridiani Curiosi

I Meridiani Curiosi sono 8 e rappresentano una sorta di impalcatura dell’organismo, in grado di regolare la predisposizione a vivere e affrontare tutto quello che succede. Simboleggiano la vita, la sua trasmissione, la creazione e la rinascita. Sono legati indissolubilmente al Rene e alla Yuan Qi, quella energia responsabile della costituzione dell’individuo, delle tappe della crescita e dello sviluppo (e quindi del passaggio) dal cielo anteriore a quello posteriore. Sono i primi canali energetici a comparire nell’organismo e compongono una rete primordiale che conferisce la struttura primaria del nostro corpo. Possono anche essere visti come dei laghi che controllano i vuoti e i pieni fondamentali e che raccolgono l’acqua dei fiumi (Meridiani Principali) in piena, dai quali vengono alimentati quando sono in secca.

I Meridiani Curiosi sono quindi collegati agli Organi Interni grazie ai Visceri Curiosi, senza i quali essi sarebbero come “acqua senza sorgente”. Essendo strettamente legati alla costituzione, a quello che siamo e alla capacità di cambiare grazie alle esperienze, si trattano per fare dei lavori profondi sulla persona e hanno una funzione principale di regolazione dei flussi energici. Da questo concetto deriva la visione della malattia come un’incapacità di cambiare in base alle situazioni che arrivano, né tantomeno di trovare una soluzione per permettere a ciò che ci capita di migliorare la nostra vita, imparando a vivere le esperienze adattandosi ad esse in maniera costruttiva, con comprensione e consapevolezza.

I Meridiani Curiosi difendono anche l’organismo dalle aggressioni di energia perversa (che si esplicita con un patogeno fisico, psichico o energetico) attivando meccanismi per la sua eliminazione, oppure mettendola in latenza in attesa di eliminarla a tempo debito. Intervengono anche nella formazione del feto e hanno quindi una funzione di creazione, oltre che quella di coadiuvare il rinnovamento durante la vita, permettendo di cogliere la propria potenzialità e di portare a compimento il proprio compito di vita.

simo

©2021 Scuola SIMO - SIMO è un marchio della SI.RI.E. SRL Milano P.IVA 12129600156
Ripa di Porta Ticinese, 79 20143 Milano | CONTATTI | PRIVACY POLICY | COOKIE POLICY | NOTE LEGALI